Pubblicato il

Come risolvere esercizio numero 2 pagina 37 (Le traiettorie della fisica azzurro)

Testo

Il primo cronometro di precisione fu costruito dall’inglese John Harrison nella seconda metà del ‘700. L’orologio di Harrison ritardava o anticipava al massimo di un secondo in tre giorni.

  • Quale errore massimo poteva commettere l’orologio di Harrison in 40 s?

Soluzione

Per risolvere il problema bisogna prima scoprire quanti secondi ci sono in 3 giorni. In un giorno ci sono 24 ore, in ogni ora 60 minuti e in ogni minuto 60 secondi, perciò i secondi in tre giorni possono essere calcolati come segue:

\((3 \cdot 24 \cdot 60 \cdot 60)s = 259,200s\)

Perciò i secondi presenti in tre giorni sono \(259,200.\)

Siccome l’orologio di Harrison ritardava o anticipava al massimo di un secondo in tre giorni significa che ogni secondo commetteva un errore di circa:

\( \frac{1}{259,200} s\)

Perciò l’errore dopo 40 secondi può essere calcolato come segue:

\(40 \cdot \frac{1}{259.200}s = \frac{1}{6840}s\)